Altri eventi - Fondazione Nikolaos

Altri eventi

Conferenza stampa – Mini Gran Premio di Bari

Conferenza stampa – Mini Gran Premio di Bari

05 Aprile 2018

Giovedì 5 aprile alle ore 12, nella Sala Giunta di Palazzo di Città, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del “Mini Gran Premio di Bari Formula UNICEF. Organizzato da Old Cars Club con il patrocinio del Comune di Bari e di UNICEF Italia e con la collaborazione della Fondazione Nikolaos, l’evento sportivo si svolgerà domenica 8 aprile a Bari, in Piazza del Ferrarese e sarà aperto a tutte le famiglie con bambini di età compresa tra i 4 e i 9 anni.

L’iniziativa, nata dalla volontà di riproporre il consueto Gran Premio di Bari in chiave rivisitata e destinata all’infanzia, coinvolgerà i piccoli in un evento sportivo cittadino dove la competizione strizzerà l’occhio alla solidarietà e sarà accompagnata, durante tutta la giornata, da eventi ed esposizioni destinate a tutta la cittadinanza.

Tutti i dettagli della manifestazione sono stati presentati in occasione della conferenza stampa, alla quale hanno preso parte gli Assessori allo Sviluppo Economico e allo Sport del Comune di Bari, Carla Palone e Pietro Petruzzelli, il Presidente di Old Cars Club, Antonio Durso, il Direttore generale di UNICEF Italia, Paolo Rozera – che è intervenuto in videoconferenza – e il Presidente della Fondazione Nikolaos, Vito Giordano. Al termine della presentazione dell’evento, è intervenuto, per un saluto e per una breve relazione sul tema della sicurezza stradale, il Vice Presidente del Codacons, Alessandro Amato.

Leggi

La carta elegante – Mostra di Luigia Bressan

La carta elegante – Mostra di Luigia Bressan

23 Febbraio 2018

Venerdi 23 febbraio 2018 è stata inaugurata presso il Museo Civico di Bari, la mostra intitolata “La Carta elegante” dell’artista putignanese Luigia Bressan, organizzata dalla Fondazione Nikolaos, in collaborazione con l’associazione culturale Arte in Viaggio, Radicanto, cooperativa artisti Coar e patrocinata dal  Comune di Bari e dall’assessorato alla Cultura del Comune di Putignano. 

La mostra ha presentato sculture di cartapesta raffiguranti abiti ottocenteschi, accompagnati dalle composizioni del musicista barese Giuseppe De Trizio in un gioco di forme e colori senza tempo.

Una vera e propria  rivisitazione personale della cartapesta tra abiti, maschere, disegni e progetti, dove trovano spazio anche sculture raffiguranti cervi dal forte valore simbolico, espressione di rinascita e fertilità.

In questa danza dell’arte, i corsetti prendono il nome della musica che li ispira in uno spazio temporale che non ha confini, diventando perfetto incastro tra antico e presente.

La mostra, arricchita dallo spettacolo musicale del musicista Giuseppe de Trizio, svoltosi sabato 24 febbraio ed accompagnato dalle coreografie  della compagnia di danza aerea-contemporanea Eleina D, si è conclusa sabato 17 marzo con una performance musicale, intitolata”Flumine”: un viaggio nella percezione sensoriale  dove musiche, suoni e colori si vestono di intensa poeticità: una narrazione dell’anima che accompagna gli spettatori in un viaggio senza confini.

 

Leggi

Crescere al Sud: la scommessa educativa diventa una rete associativa

Crescere al Sud: la scommessa educativa diventa una rete associativa

17 Gennaio 2018

Al via una nuova fase per le numerose organizzazioni del Sud Italia che da tempo lavoravano in un’alleanza informale. Maria Pina Casula, responsabile nazionale delle politiche educative della Uisp, è stata nominata portavoce della rete. Il primo obiettivo è far crescere l’alleanza nei territori in cui è meno radicata

Da progetto a realtà associativa del terzo settore, con 60 organizzazioni che hanno partecipato all’assemblea costituente che si è tenuta a Roma il 12 e 13 gennaio. Crescere a Sud ha quindi uno statuto, dei nuovi coordinatori regionali e una portavoce, Maria Pina Casula, responsabile nazionale delle politiche educative della Uisp. Fanno parte del coordinamento nazionale: Diego Tedesco e Mariana Cecere per il movimento giovanile, Francesco di Giovanni e Loredana Maida per la Sicilia, Francesco Mollace e Lucia Ambrosino per la Calabria, Alessandra Anaclerio e Danilo Conte per la Puglia, Silvana Casertano e Andrea Morniroli per la Campania, Maria Giovanna Dessi per la Sardegna e Valeria Piscopiello per la Basilicata.

Il progetto, lanciato a Napoli nel 2011 durante la Prima Conferenza programmatica sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel Mezzogiorno, è stato sostenuto in questi anni da Fondazione Con il Sud e Save the Children. Il suo obiettivo è quello di definire proposte concrete per il cambiamento reale della vita dei minori nel sud Italia, costruendo strategie comuni sul territorio e promuovendo un piano d’azione condiviso, concentrandosi in particolar modo su povertà minorile, comunità educante, contrasto alla “cultura” dell’illegalità. Duranti questi anni le diverse realtà del terzo settore di Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna aderenti alla rete hanno promosso incontri sia a livello locale che nazionale per portare all’attenzione delle istituzioni la necessità di investire in politiche a favore dei minori e degli adolescenti del Mezzogiorno. In diverse occasioni i veri protagonisti delle iniziative sono stati i ragazzi e le ragazze di Crescere al Sud, che hanno evidenziato le difficoltà che vivono nelle loro regioni e avanzato proposte concrete per superarle.

«Crescere al Sud è una realtà complessa, variegata, che esprime la diversità e le specificità di ciascuna regione del sud e delle organizzazioni che la compongono», dice Maria Pina Casula, portavoce della rete. «Si tratta di un’enorme ricchezza che deve essere tutelata e valorizzata. Il primo obiettivo di questa nuova fase sarà quello di lavorare per far crescere l’alleanza anche in territori in cui è meno radicata, dando voce – anzi spazio – ai giovani, vera essenza e sostanza di Crescere al Sud».

FONTE: www.vita.it

Leggi

“Luce D’Amare”, il primo concorso fotografico della città di Bari

“Luce D’Amare”, il primo concorso fotografico della città di Bari

19 Dicembre 2017

Il 19 dicembre 2017 si è tenuta  la presentazione della prima edizione del nuovo concorso fotografico della città di Bari “Luce d’amare”. L’evento, finalizzato alla promozione del territorio, è rivolto ai professionisti del settore e ai semplici amanti della fotografia.

Organizzato dalla Fondazione Nikolaos e patrocinato dal Comune e dalla Città Metropolitana di Bari, il contest nasce dalla volontà di dar vita ad un evento ricorrente, che valorizzi il territorio cittadino – in particolare le nostre ricchezze paesaggistiche, storiche e monumentali – e promuova, al contempo, l’eccellenza dei talenti pugliesi nell’ambito della fotografia, dando loro la possibilità di esprimersi a livello artistico nella propria terra d’origine.

Cinque le categorie nelle quali i partecipanti potranno cimentarsi, iscrivendosi al concorso tramite il sito web ufficiale: Street Photography, Ritratti, Concept Art, Architettura e Paesaggio e Web Photography; altrettanti i premi per i primi classificati di ciascuna categoria del concorso, che culminerà in una mostra ospitata all’interno del Castello Svevo di Bari dall’11 al 16 maggio, in occasione della quale l’arte strizzerà l’occhio alla solidarietà: l’esposizione sarà infatti occasione per la raccolta di fondi per la realizzazione di un progetto educativo all’interno dell’Accademia del Cinema dei Ragazzi di Enziteto.

“Siamo entusiasti di poter regalare alla città di Bari la paternità di un contest che fino ad ora non esisteva”, è il commento di Claudia Ciciriello, responsabile del progetto, che prosegue: “Bari ha sempre ospitato concorsi ed esposizioni fotografiche nate e progettate altrove e oggi ha finalmente un contest tutto suo, che speriamo negli anni possa diventare un appuntamento fisso per gli amanti della fotografia: una vera e propria tradizione culturale e solidale.”

 

Leggi

La Fondazione Nikolaos partner di TEDxBari

La Fondazione Nikolaos partner di TEDxBari

20 Novembre 2017

Il 20 novembre 2017 la Fondazione Nikolaos è stata partner di TEDxBari, il grande evento culturale dedicato quest’anno al Disordine come fonte di opportunità, svoltosi  nel Teatro Petruzzelli di Bari.

La partnership con TEDxBari rientra tra le attività della Fondazione Nikolaos, finalizzate alla valorizzazione dell’arte e della cultura pugliese nel panorama nazionale e internazionale: ancora una volta, la città di Bari si è manifestata come eccellenza italiana nell’organizzazione di un evento culturale di enorme risonanza, verso il quale la risposta del pubblico è stata eccezionale.

Cos’è TED

TED è un’organizzazione no-profit che ha l’obiettivo di diffondere “idee che meritano di essere condivise”. Nata ben 30 anni fa come una conferenza di quattro giorni in California, TED è cresciuta nella sua “mission” attraverso molteplici iniziative. Le due conferenze annuali TED invitano i maggiori protagonisti internazionali a condividere le loro idee in presentazioni di circa 18 minuti. Molte di queste presentazioni vengono successivamente rese disponibili, in modo totalmente gratuito, tramite TED.com. Le conferenze TED hanno visto alternarsi sul palco personalità come Bill Gates, Jane Goodall, Elizabeth Gilbert, Sir Richard Branson, Nandan Nilekani, Philippe Starck, Ngozi Okonjo-Iweala, Sal Khan e Daniel Kahneman. La conferenza annuale TED si tiene ogni primavera a Vancouver, British Columbia, assieme agli eventi TEDActive nella vicina  Whistler alla conferenza annuale TEDGlobal, che quest’anno si terrà in Ottobre a Rio de Janeiro. Altre iniziative TED includono l’Open Translation Project, che provvede alla sottotitolazione dei video e alla traduzione dei vari TEDTalks in diverse lingue grazie a volontari provenienti da ogni parte del mondo. In ultimo, è presente anche un progetto educativo TED-Ed. TED ha anche istituito un premio annuale (TED Prize), destinato a individui eccezionali che desiderano contribuire al cambiamento del mondo ai quali viene data la possibilità di realizzare il loro desiderio. TEDx infine offre la possibilità di organizzare in modo autonomo eventi locali e l’opportunità di partecipare a un TED Fellows Program che aiuta gli innovatori di ogni parte del mondo ad ampliare l’impatto dei loro progetti.

Cos’è TEDx

Nello spirito delle “idee che meritano di essere diffuse“, TEDx è un programma di eventi locali, organizzati in modo indipendente, che si propone di riunire il pubblico per condividere un’esperienza in pieno stile TED. Durante gli eventi TEDx, presentazioni dal vivo si mescolano alla proiezione di video TEDTalks con l’obiettivo di favorire la relazione ed il confronto tra i partecipanti. Questi eventi locali sono denominati TEDx, dove la x identifica appunto un evento TED organizzato in modo indipendente. Le conferenze TED forniscono le linee guida generali per la realizzazione degli eventi TEDx, ma questi ultimi sono realizzati comunque in modo autonomo.

 

Leggi