News - Fondazione Nikolaos

News

Puglia nei Castelli

Puglia nei Castelli

14 Luglio 2017

La Puglia nei castelli

Venerdì 14 luglio è stata inaugurata  nel Castello Carlo V di Monopoli, la IV edizione di Puglia nei Castelli, la manifestazione itinerante organizzata dalla Fondazione Nikolaos per valorizzare l’arte e la cultura nei più suggestivi scenari storici pugliesi.

Novità di quest’anno è la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bari e con il Prof. Tommaso Lagattolla, che, nella splendida fortezza cinquecentesca di Monopoli, ha presentato la sua esposizione di abiti storici di presentazione a corte, realizzati con tecniche filologiche e materiali talvolta autentici, in modo da riproporre l’esatto taglio e confezione delle epoche prese in considerazione.

All’inaugurazione hanno preso parte l’Assessore alla Cultura del Comune di Monopoli, Giorgio Spada, la consigliera della Fondazione Nikolaos ed esperta di Storia dell’Arte, Maria De Mola e il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari, Giuseppe Sylos Labini.

 

Leggi

Premio Nikolaos per il cortometraggio 2017

Premio Nikolaos per il cortometraggio 2017

03 Luglio 2017

Altri eventi

Il 3 luglio 2017 è giunto alla XV edizione –  il Festival Internazionale del Cortometraggio, Sa.Fi.Ter, organizzato da Events Production e curato dal regista pugliese Romeo Conte, in collaborazione con la Fondazione Nikolaos.

La partecipazione della Fondazione Nikolaos alla realizzazione del Festival si inscrive nella sua stessa concezione del cinema visto non come mero intrattenimento, ma come fonte originaria di cultura, passione e fantasia. Un cinema visto come opportunità di formazione e di crescita, luogo di manifestazione dei sogni delle nuove generazioni, veicolo di conoscenza delle arti visive, opportunità di approcciarsi a nuove discipline artistiche e innovative forme di comunicazione.

Novità di questa edizione sono state proprio le due tappe del festival itinerante, che si sono svolte il 3 luglio 2017 nel capoluogo pugliese,  presso il Multicinema Galleria di Bari, in occasione delle quali, la Fondazione Nikolaos ha premiato i migliori lavori proiettati.

 

Leggi

Sala Murat

Sala Murat

31 Maggio 2017

Nikolart

Mercoledì 31 maggio è giunta alla sua seconda edizione barese, Nikolart, l’esposizione d’arte organizzata dalla Fondazione Nikolaos in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bari. Tema dell’edizione 2017 è  Fabbriche creative: le arti a confronto: la mostra, ospitata da Spazio Murat, in Piazza del Ferrarese, a Bari, ha messo in vetrina le più belle opere artistiche realizzate da docenti e studenti dei Dipartimenti di Arti Visive, in particolare: Scuole di Decorazione – Scuola di Scultura -Design – Design del Gioiello – Fotografia -Tecniche Plastiche Contemporanee – Fenomenologia del Corpo – Mosaico – Ceramica, e il Dipartimento di progettazione e arti applicate: Scenografia – Tecniche di Modellazione 3D.

L’esposizione artistica, patrocinata dalla Regione Puglia, dalla Città Metropolitana di Bari, dal Comune di Bari, dalla Camera di Commercio di Bari, dall’Università degli Studi di Bari e dalla Chiesa Russa, è stata inaugurata Mercoledì 31 Maggio dal Presidente della Commissione Culture del Comune di Bari, Giuseppe Cascella, dal Presidente della Fondazione Nikolaos, Vito Giordano Cardone, dal Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Bari, Ennio Triggiani e dal Direttore dell’Accademia, Giuseppe Sylos Labini.

Si ringrazia: ConfCooperative, ConfCommercio Bari e Bat, Federalberghi Bari e Bat, l’Automobile Club Bari e Bat, Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, Spazio Murat, Pubblicità&Stampa, EraOra!, Cooperativa Rinnovamento.
Media Partner: TeleBari, RadioBari, Media Broadcast Communication e LSD Magazine.

Leggi

Premio Puglia a Tavola 2017

Premio Puglia a Tavola 2017

20 Maggio 2017

Puglia a tavola

Sabato 20 maggio si è svolta la V edizione del Premio Puglia a Tavola,  iniziativa organizzata  dalla Fondazione Nikolaos in collaborazione con l’Istituto Armando Perotti di Bari, che anche quest’anno celebra i migliori rappresentanti dell’enogastronomia pugliese con una serata di gala curata dallo chef Antonio De Rosa, con la partecipazione della giornalista Patrizia Camassa, insieme al dirigente scolastico dello stesso “Perotti”, Rosangela Colucci.

Tre ristoratori, uno chef e quattro strutture ricettive pugliesi hanno conquistato il prestigioso Premio «Puglia a Tavola 2017». Per la ristorazione sono stati premiati Angelo Sabatelli per il suo omonimo ristorante di Putignano, Pietro Zito per Antichi Sapori di Andria, Onofrio De Benedictis per Al Pescatore di Bari e lo chef Giacinto Fanelli del ristorante Biancofiore di Bari. Per le strutture ricettive hanno vinto il premio Don Ferrante Dimore di Charme di Monopoli, Palazzo Mariano di Canosa di Puglia, Tenute Carrisi di Cellino San Marco e Le Carrube di Ostuni.

Tema della serata I “Colori della salute”: i cibi e le portate presentavano una spiccata colorazione cromatica, ispirata ai migliori prodotti della cucina pugliese. Colori quali il verde, il giallo-arancio, il rosso, il viola e anche il bianco, sono espressione di preziose sostanze utili al benessere della salute.

I premi sono stati offerti da Maioliche Pugliese di Fasano, i vini sono stati forniti dalle Cantine Capuzzimati e da Terre Carsiche, le acque erano firmate GaudianelloLete.

Molte le personalità del mondo politico, economico e sociale intervenute: una delegazione bulgara dell’amministrazione della città termale Sapareva Banya, invitata dalla Fondazione Nikolaos, in collaborazione con ICAB (Istituto Commercio Apulian Bulgaria), per un incontro tenutosi nel Comune di Polignano, alla presenza del sindaco Domenico Vitto e di altre autorità.

 

Leggi

Chiesa Russa

Chiesa Russa

19 Maggio 2017

Nikolart

Bari 1087  I costumi della traslazione 

19-26 Maggio 2017

I costumi presentati prendono forma dall’idea di esplorare la storia della città di Bari nell’XI secolo attraverso l’episodio che più di ogni altro la connota  e caratterizza ben oltre i confini nazionali. Un racconto trascritto dai due cronachisti dell’epoca: Niceforo e l’Arcidiacono Giovanni nel quale compaiono i personaggi più volte evocati negli scritti agiografici come l’Arcivescovo Ursone o l’abate Elia, ma anche ai marinai che salparono da Bari alla volta di Myra per trafugare le spoglie di un santo vissuto circa sette secoli prima.

Per fornire una ricostruzione il più possibile fedele degli abiti utilizzati nell’XI secolo si è scelto il lavoro per tappe studiando le fonti scritte e, soprattutto, iconografiche dell’epoca. Fonti privilegiate sono state, ovviamente, le pergamene di Exultet, custodite nel Museo Diocesano della Cattedrale di Bari. Questi rotoli, datati tra il terzo quarto dell’XI secolo e il primo del XII, ripropongono scene di vita quotidiana popolate da figure che hanno ispirato la ricostruzione dei diversi personaggi appartenenti al mondo spirituale come a quello laico. Ai rotoli pasquali e alle pergamene, si sono affiancate le pitture rupestri della nostra regione collocate nello stesso ambito cronologico. Più fonti, quindi, sono state collazionate per adempiere ad un unico compito: ricostruire abiti vicini a quelli verosimilmente indossati dagli abitanti della Bari medievale.

L’abito dell’arcivescovo Ursone, ad esempio, è stato ricreato sulla base dell’immagine di un vescovo in cattedra raffigurato nell’Exultet I e i decori del manto sono ispirati a un motivo orbicolare già visto sulla dalmatica di un santo vescovo affrescato sulle pareti di una chiesa rupestre di Gravina. L’abito non è, quindi, quello che Ursone ha “sicuramente” indossato nell’XI secolo, bensì una suggestione, un’idea, un riferimento visivo che può aiutarci, in quel processo mentale vivo in ognuno di noi, nel creare un’immagine più reale del personaggio in questione.

Si è operata un’attenta e approfondita ricerca per quanto concerne le trame delle stoffe e soprattutto per la campionatura degli oltre ottanta colori, provenienti essenzialmente dallo studio di quelli utilizzati negli Exultet I e II e nel Benedizionale, ricreati attraverso lunghe, pazienti -ed ecologiche- tinture a mano.

“Flumine”, Concerto solista di Giuseppe De Trizio nella Chiesa Russa di Bari

25 Maggio 2017

La Fondazione Nikolaos, in collaborazione con Confcommercio Bari, presenta Flumine, il concerto di Giuseppe De Trizio che si è tenuto giovedì 25 maggio alle ore 17.30 nella Chiesa Russa di Bari.

Il musicista barese ha proposto un reportorio acustico attraverso quindici composizioni originali per chitarra classica e mandolino.

Un percorso affascinante che accosta l’autore allo spettatore: quindici affreschi sonori che hanno accompagnato Giuseppe durante tutto l’arco della sua vita, sin dall’età di nove anni.

Sentire la musica prima di averla ascoltata: questa la chiave di lettura che muove il musicista nel suo percorso artistico.

Vari(e) – Abilità musicali in concerto 

26/05/2017

A conclusione della settimana dedicata alla celebrazioni in onore di San Nicola. la Fondazione Nikolaos omaggia il patrono della città  di Bari con un evento musicale a cura dell’ensemble di tromboni diretto dal Prof. Antonio Demarco e dell’ensemble strumentale Nuova Armonia, composta da musicisti disabili e diretta dalla pianista Adriana De Serio, docente al Conservatorio di Musica Piccinni di Bari.

La Chiesa Russa di Bari farà da cornice al concerto Omaggio a San Nicola: tema della serata “Musiche dal mondo”, che ripercorre attraverso la musica i principali luoghi e tempi in cui è nota la presenza e la venerazione del Santo di Myra,  accompagnata da una proiezione di immagini sul tema “Valenze Iconiche della Spiritualità Nicolaiana” a cura del Prof. Donato Forenza.

Leggi