News - Fondazione Nikolaos

News

XII edizione del Festival Metropolitano “Di Voce in Voce”

XII edizione del Festival Metropolitano “Di Voce in Voce”

05 Ottobre 2020

Altri eventi

Prende il via il cartellone della XII edizione del Festival MetropolitanoDi Voce in Voce” che proporrà sei concerti di pregio all’interno del Teatro “Tommaso Traetta” di Bitonto ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, rispettando le norme vigenti in forza del DPCM in corso. La kermesse è realizzata con il sostegno della Regione Puglia, del Comune di Bitonto, del Consolato Onorario D’Italia di Stettino (Polonia), della Fondazione Nikolaos,  e della CO.AR. – Cooperativa Artisti.

Questa stagione avremo il collegamento in streaming con il Consolato Onorario d’Italia a Stettino, in Polonia:«la storia non smetterà mai di insegnarci il futuro attraverso l’arte e l’esercizio del pensiero critico», dichiara il direttore artistico Giuseppe De Trizio.

Venerdì 9 ottobre, con inizio alle 20.00, inaugurerà il festival  il “Real Duo”, (Michele Libraro, chitarra Classica, Luciano Damiani, Mandolino) con un concerto raffinato che sviluppa un viaggio intorno alla musica classica e popolare dei Sud del Mondo, con lo spettacolo “Anima ad Anima”. A seguire ospiteremo, il consolidato e virtuoso concerto “Ho chiesto alla luna” di Rachele Andrioli e Claudio Prima che hanno già entusiasmato la platea del Traetta in una precedente edizione del festival.

Sabato 10 ottobre, invece, saranno di scena due concerti che osservano la canzone d’autore e popolare da due emisferi lontani ma comunicanti: il set “Revés”, della intensa voce di Sarita Schena, cantante italo-argentina, alle prese con un itinerario sonoro intriso di sudamerica per approdare alle “note di pietra” della tradizione murgiana, venate di dolci arabeschi dalla voce evocativa di Maria Moramarco & Uaragniaun. Domenica 11 ottobre, proporremo l’oratorio teatrale in musica a cura della compagnia romana Ilnaufragarmedolce, cono lo spettacolo “Ritratti di donne”, storie vivide e appassionate dell’universo femminile con Tiziana Scrocca e Chiara Casarico. Come di consueto la chiusura del festival sarà affidata ai padroni di casa Radicanto che presenteranno il nuovo spettacolo e il nuovo cd intitolati “Cori Miu”: un viaggio attraverso la millenaria tradizione musicale del meridione d’Italia, autentico bacino delle musiche del Mediterraneo, condotti dalla voce adamantina di Maria Giaquinto, sulle corde di Giuseppe De Trizio e Adolfo La Volpe, sorretti dalle pulsazioni delle percussioni di Francesco De Palma.

Il festival

Da dodici anni il festival “Di Voce in Voce”, organizzato e diretto dall’associazione culturale Radicanto, punta a riscoprire i contatti e i confini che si snodano attraverso le regioni pan-mediterranee in un percorso affascinante e diacronico, unite da un vento che sa parlarci di tradizione e innovazione, di continuità e modernità, dalla musica antica alla tradizione meridionale, dal canto a distesa alla polifonia pugliese, dai ritmi cadenzati agli spigoli dei tempi balcanici.

Il commento del direttore artistico Giuseppe De Trizio

Dal 2006 abbiamo allargato i confini del festival con uno sguardo attento all’avvento della città metropolitana forti del sodalizio ispirato dall’ assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia tra i Radicanto e la città di Bitonto, per volontà del Sindaco Abbaticchio e del Vicesindaco Rocco Mangini. Durante il festival, che nel Teatro “Traetta” ha trovato la sua “casa” ideale, sarà proposto un vero e proprio viaggio musicale per il nostro territorio. L’acustica impeccabile, il fascino della storia e il grande calore del pubblico, sono il viatico migliore per la nostra musica. 

La storia non smetterà mai di insegnarci il futuro. La voce e le narrazioni della nostra terra sono il vettore di un racconto che non ha fine. La produzione artistica d’autore e popolare, la sperimentazione e l’improvvisazione sanno tenere insieme generi musicali di confine, uniscono artisti e spettatori in un viaggio affascinante e carico di suggestioni. Quest’anno sul palco di “Di Voce in Voce” si alterneranno alcune tra le più belle voci che abbiamo in Puglia al fianco di musicisti di spessore nazionale ed internazionale. La dimensione acustica dei concerti restituirà autenticità alle performance rinnovando la volontà di proporre musica originale e rielaborata con grande eleganza.

PROGRAMMA

  • Venerdì 9 ottobre, presso il Teatro Traetta di Bitonto, ore 20.00

Real Duo “Anima ad Anima”

Rachele Andrioli & Claudio Prima, “Ho chiesto alla luna”

  • Sabato 10 ottobre, presso il Teatro Traetta di Bitonto, ore 20.00

Sarita Schena “Revés”

Maria Moramarco & Uaragniaun, “Storie di pietra”

  • Domenica 11 ottobre, presso il Teatro Traetta di Bitonto, ore 19.00

Compagnia Ilnaufragarmedolce “Ritratti di donne”

Radicanto “Cori Miu”

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria telefonando al numero 080.3742636 (dalle ore 18.00 alle 20.00).

Verrà rispettato il distanziamento sociale con obbligo di uso delle mascherine in ottemperanza del DPCM in corso.

Leggi

V Edizione del Premio Nikolaos “Città di Bari per lo Sport”

V Edizione del Premio Nikolaos “Città di Bari per lo Sport”

03 Ottobre 2020

Altri eventi

Si è svolta sabato 3 ottobre 2020 la V Edizione del Premio Nikolaos “Città di Bari per lo Sport” presso il Padiglione del Comune di Bari della  Fiera del Levante.

Il Premio, organizzato dalla Fondazione Nikolaos con il patrocinio della Commissione Culture del Comune di Bari, intende valorizzare il merito e gli eccellenti risultati ottenuti nelle proprie discipline sportive da giovani atleti baresi.

Il Premio è stato istituito con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze sportive del territorio barese e, nel contempo, sensibilizzare con l’esempio positivo tutte le persone, che praticano o si avvicinano allo sport.

Hanno preso parte alla Manifestazione il Presidente della Fondazione Nikolaos Vito Giordano Cardone e il Presidente della Commissione Culture del Comune di Bari Giuseppe Cascella. Sono intervenuti, inoltre, l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bari Ines Pierucci e l’Assessore allo Sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli. Ospiti della Cerimonia di premiazione sono stati Ruggero Verroca Past-president del Circolo canottieri “Barion”; Nicoletta Virgintino Presidente del Circolo Tennis e Vito Antonacci Presidente dell’Associazione “Il tedoforo”. Ha moderato l’incontro Giorgia Cutino Responsabile Eventi culturali della Fondazione Nikolaos.

I premiati sono stati, per l’edizione 2020, Pasquale Tamborrino, specialista nel singolo e nel doppio nel canottaggio; Vittoria Paganetti e Daria Raimondo vincitrici del doppio nei campionati nazionali di Tennis Under 14; Luigi Monno, detto Gigi atleta, giornalista, allenatore e fisioterapista.

Il Premio Nikolaos “Città di Bari per lo Sport” rinnova, così, con crescente successo, per il quinto anno consecutivo, l’impegno della Fondazione Nikolaos nella valorizzazione del territorio pugliese e delle eccellenze umane e sportive che lo contraddistinguono, in proficua collaborazione con le Istituzioni comunali e le Associazioni sportive.

Leggi

Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca – 27 settembre 2020

Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca – 27 settembre 2020

23 Settembre 2020

Altri eventi

In occasione della Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca che quest’anno si è svolta il 27 settembre 2020, la Old Cars Club in collaborazione con la Fondazione Nikolaos, ha deciso di organizzare l’evento per portare all’attenzione della cittadinanza la storia del motorismo, in tutte le sue forme ed espressioni : la prima edizione è stata celebrata il 23 settembre 2018, in seguito all’importante convegno organizzato dall’Automotoclub Storico Italiano a Palazzo Madama di Roma, sede del Senato della Repubblica Italiana, e intitolato: “Il futuro del Motorismo Storico, un patrimonio culturale, turistico ed economico da salvaguardare e sviluppare”.

Il patrimonio tecnico e culturale del motorismo storico italiano non ha pari al mondo, per questo deve essere sempre più tutelato, divulgato e sviluppato. Inoltre, la passione che anima questo grande movimento genera un indotto economico che è secondo solo al calcio: il motorismo storico è una vera e propria “industria sociale”, capace di coinvolgere gli ambiti più disparati del quotidiano individuale.

Durante l’evento, che si è svolto presso l’ingresso principale del Parco cittadino di Bari  di Largo due giugno, dalle ore 09.00 per terminare alle ore 13.00,  sono stati esposti tutti i veicoli rappresentativi della Old Cars Club a due e quattro ruote per raccontare la storia del motorismo, attraverso i mezzi perfettamente restaurati e conservati con l’obiettivo di far conoscere e comprendere quanta cultura c’è in questo settore.

Leggi

Workshop autoproduzione cosmetica

Workshop autoproduzione cosmetica

01 Settembre 2020

Orto della salute

Siete tutti invitati il giorno 12 Settembre alle ore 16.30 al nostro workshop di autoproduzione cosmetica. Insieme impereremo a realizzare un sapone con olio di oliva, olio di cocco e olio di ricino, un burro cacao e una crema corpo solida, contenenti prodotti 100% naturali e di nostra produzione tra cui olio extravergine d’oliva, miele e cera d’api e piante officinali.
Il workshop sarà preceduto da una breve visita nel nostro orto e giardino officinale e si concluderà con un piccolo aperitivo.

È necessaria prenotazione. Il numero massimo di partecipanti è di 15 persone.

PER INFO E PRENOTAZIONI:

“Orto della Salute”

Strada la Lamia n.3 – Ceglie Del Campo (BA)

Referente: Sig. Roberto Berardi

Cell.:3488554546  – mail: roberto.berardi1990@libero.it

Leggi

Prima produzione di miele nell’ Orto della Salute

Prima produzione di miele nell’ Orto della Salute

01 Agosto 2020

Orto della salute

La prima produzione miele dell’Orto della Salute… il lavoro di un anno con le arnie installate a Ceglie del Campo per il “Progetto apicoltura” ha dato i suoi primi frutti!!
In laboratorio, la lavorazione del miele viene effettuata esclusivamente a freddo, con tecniche “gentili”, semi-manuali, che permettono di mantenere intatti tutti i nutrienti del miele.
Per questo motivo alcuni nostri mieli possono cristallizzare naturalmente.
In apicoltura, uno dei momenti più soddisfacenti è sicuramente quello della smielatura. Quando si parla di smielatura, si intendono in senso lato tutte quelle operazioni che sono messe in atto dall’apicoltore per poter estrarre il miele dai favi e renderlo disponibile al consumo. Per fare ciò, bisogna rispettare delle procedure specifiche e sono necessarie apposite apparecchiature.In base al tipo di apicoltura, alla località di produzione e alle esigenze dell’apicoltore, nel corso della stagione apistica si potrebbe assistere a diverse smielature.  Constatata la maturità del miele, si procede con la disopercolatura. Con questo termine si intende l’eliminazione dello strato di cera che chiude le cellette e il miele al suo interno. Questa operazione si svolge su un apposito banco disopercolatore. Il favo viene posto su una specie di leggio e si procede manualmente all’eliminazione degli opercoli o con un apposito coltello o con una forchetta. La cera si deposita sul fondo, dove c’è una griglia che permette un successivo filtraggio e recupero del miele rimasto attaccato agli opercoli per spremitura o sgocciolamento. I grandi apicoltori professionisti e chi fornisce servizi di smielatura generalmente si affidano a disopercolatori automatici o semiautomatici che snelliscono notevolmente il lavoro.
Leggi