News - Fondazione Nikolaos

News

I Festival dell’Arte Italiana a Mosca: Giardino Invernale delle Arti

I Festival dell’Arte Italiana a Mosca: Giardino Invernale delle Arti

14 Dicembre 2010

Russian Events

Dal 14 al 17 dicembre 2010 è stato presentato per la prima volta nella Capitale Russa Il  Festival dell’Arte Italiana: Suggestioni di Puglia “Giardino Invernale delle Arti a  Mosca”, organizzato dalla Fondazione Nikolaos, con la collaborazione del Comune di Bari, Assessorato Regionale al Turismo e  la  Fondazione delle Iniziative Sociali e Culturali, presieduta dalla Signora Svetlana Medvedeva, moglie del Presidente della Federazione e diretta dalla Sig.ra Tatiana Shumova.

Il primo incontro che ha inaugurato ufficialmente il “Festival dell’Arte Italiana a Mosca: Suggestioni di Puglia” è stato il concerto lirico eseguito da quattro artisti della Fondazione del Teatro Petruzzelli di Bari.

In eccezionali performance canore, di straordinaria elevatezza artistica e talento vocale, si sono esibiti Eleonora Cilli (Soprano), Massimiliano Chiarolla (Tenore),  Marcello Rosiello  accompagnati  da Christian Ugenti (Pianista). Voci altisonanti e dalle perfette vibrazioni,  hanno spaziato con abilità e disinvoltura in arie di Donizzetti, Rossini, Verdi, Bellini e Giordano, dando vita a  momenti unici resi speciali dall’intensa commozione dei presenti.

Il gruppo popolare dei “Radicanto”, composto da Maria Giaquinto, Gianni Gelao,  Giuseppe De Trizio, Stefania Perrone , Adolfo La Volpe e,  a far da cornice, i danzatori Floriana Guida e Andrea Polimeno,  hanno abilmente animato le sale  dei  teatri del  Centro spirito-culturale del Paesino Usovo e del  Museo Panrusso di Musica di Glinkiy, generando ardore e buon umore nel cuore dei presenti con  l’esibizione  in “Echi di Gente”.

L’Arte pugliese, invece, è stata egregiamente rappresentata dalla mostra itinerante  dell’artista Adolfo Grassi“Alle Porte del Sogno”.

Pittore e professore pugliese, il cui nome è segnalato nel catalogo Bolaffi 1975-76 da Renzo Biasi, è nota la capacità espressiva con cui riesce a toccare l’anima di chi osserva le sue opere,  nelle quali celebra la Puglia, cogliendola negli aspetti più semplici e umili, ma proprio per questo, più poetici.

Un concerto di musica popolare che ha proposto  un viaggio sonoro attraverso la Puglia, dal gargano al salento passando per la terra di Bari, con un  repertorio  tradizionale di canti d’amore,  serenate e filastrocche musicate con l’auspicio che il Festival dell’Arte Italiana a Mosca possa divenire per il popolo moscovita un tradizionale appuntamento annuale e una grande occasione  di crescita  per  il capoluogo pugliese.      

 

Leggi

Giardino estivo delle Arti

Giardino estivo delle Arti

15 Maggio 2010

Russian Events

Dal 15 al 22 Maggio 2010 si è tenuta la quarta edizione del Festival dell’arte russa, “sessione estiva”, evento interculturale, organizzato dalla Fondazione Nikolaos, che ha sancito il legame tra due città, Bari e Mosca, geograficamente lontane, ma accomunate da tante affinità, una su tutte il culto per San Nicola.

Alla Cerimonia di inaugurazione ufficiale del Festival ha partecìpato anche I’Ambasciatore della Federazione Russa in ltalia, Alexey Meshkov, della Mostra di Bambole “La Campagna Russa nell’ottocento” dello studio di G.Maslennikova di Mosca e dell’Arte applicativa tradizionale della Regione di Vologda.

Tanta energia è stata sprigionata nella bella Piazza del Ferrarese, fiore all’occhiello di Bari, gremita di gente animata dall’esibizione del Complesso  di Canti Cosacchi “Volnaja Staniza“di Mosca, un gruppo di giovani di notevole temperamento e capacità espressive, che si adopera per la rinascita della cultura moscovita e la conservazione delle sue tradizioni.

I soprano Olga Pudova, soprannominata l’Usignolo, Elena Gaskarova, e il baritono Andrea Bondarenko,solisti dell’Accademia dei giovani cantanti del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo si sono esibiti in una irripetibile performance canora nell’amato Teatro comunale Piccinni, a quindici giorni dalla sua chiusura per restauro, diretti al pianoforte dal Direttore Artistico Larisa Gergreva.

Altrettanto virtuoso il concerto nella imponente e suggestiva Basilica Pontificia di san Nicola del coro Femminile della scuola dei Maestri di Cappella dell’Accademia Ecclesiastica di Mosca che, con straordinaria abilità vocale e musicale ha interpretato brani musicali per lo più religiosi, celebrando quei valori umani e spirituali che costituiscono la base indispensabile d’ogni autentico progresso culturale dell’intera umanità.

Una suggestiva serata, che si è poi conclusa con l’ inaspettata interpretazione dell’Ave Maria di Gounod dal cantante di Cellino San Marco, Albano Carrisi , giunto a sorpresa per ascoltare e rendere merito all’arte e alla cultura tradizionale russa.

Bari non si limita ad aprire le porte per offrire accoglienza, ma vuole andare
oltre per far conoscere le sue tradizioni e la sua cultura, partendo dal presupposto che la storia, la civiltà e le tradizioni fanno parte di una patrimonio comune.

Leggi

III Festival dell’Arte Russa a Bari – Giardino Estivo delle Arti

III Festival dell’Arte Russa a Bari – Giardino Estivo delle Arti

18 Maggio 2009

Russian Events

Dal 19 al 24 maggio 2009 a Bari si è respirata l’Arte Russa tra concerti, proiezioni cinematografiche, incontri con gli artisti, e dibattiti con i registi dei film, per darci l’occasione ancora una volta di apprezzare la musica, le tradizioni e la culture che affascinano e portano lontano.

La manifestazione promossa dalla Fondazione Nikolaos, dall’ Asso Apulian, Comune di Bari e Direzione dei Programmi Internazionali, è stata patrocinata dal Ministero della Cultura e dal Ministero degli Esteri Russo, e della Fondazione delle Attività Socio-Culturali presieduta dalla Signora Svetlana Medvedeva, moglie del Presidente della Federazione Russa nonché madrina ufficiale della Manifestazione.

A dare il via, per la cerimonia di inaugurazione del Festival, è stato il Concerto del Coro dell’Accademia Ecclesiastica e del Seminario di Mosca, con un repertorio che ha spaziato dai canti monodici, ai brani dei più celebri compositori ecclesiastici russi (D.S. Bortnyansky, A.F. L’vov, A.T. Grechaninov, A.D. Kastal’sky, P.G. Chesnokov).

La Rassegna Cinematografica ha aperto con la proiezione del primo film in cartellone, “La Cappella dell’Angelo”, nell’Aula Magna della facoltà di Lingue di Bari. Film d’esordio del giovane regista di San Pietroburgo, NiKolay Dreyden, che racconta l’esodo dei monaci russi ortodossi in Finlandia, legato agli avvenimenti di una storica visita al monastero dell’isola Konevets, intrapresa da Carl Gustaf Mannerheim.

Ad ospitare le pellicole “Nessuno tranne Noi”, “Undici Lettere a Dio” e “Gogol, un ritratto del genio misterioso” è stato invece l’Auditorium Diocesano Vallisa e in tutti e tre i casi, per discutere con il pubblico, sono stati presenti i rispettivi registi Sergey Govorukhin, Akim Salbiev e Dimitri Demin. A conclusione del terzo Festival dell’Arte Russa a Bari , ancora un appuntamento con la musica: il Teatro Piccinni ha accolto tutto il folklore della Russia con la musica travolgente del gruppo ” “Voskresenie” (città di Lipetsk).

Leggi