News - Fondazione Nikolaos

News

“Medici con il camper”: presentazione dai Missionari Comboniani

“Medici con il camper”: presentazione dai Missionari Comboniani

20 Febbraio 2018

Medici con il camper

Il 20 febbraio si è svolta l’iniziativa organizzata dalla Fondazione Nikolaos, in collaborazione con Prof. Nicola Damiani Onlus,  Missionari Comboniani e  Medici con l’Africa CUAMM.

La realizzazione dell’intervento è stata affidata ad uno staff di medici, odontoiatri, volontari, mediatori interculturali, psicologi e consulenti legali.

L’unità mobile di strada è già attiva da un paio di anni nel territorio foggiano, grazie alla collaborazione dell’Associazione In.Con.Tra di Bari che ha messo gratuitamente a disposizione ogni domenica il camper utilizzato durante la settimana per la distribuzione dei pasti ai bisognosi e ai senza fissa dimora.

Il camper attrezzato per gli interventi di primo soccorso consente ai volontari di ampliare il loro raggio di azione e di raggiungere, attraverso una rete di associazioni,  altre situazioni di emergenza su tutto il territorio barese.

«Di fronte a una iniziativa così importante – ha commentato Francesco Pomarico, coordinatore della Fondazione Megamark – non abbiamo avuto dubbi sulla necessità di dare il nostro sostegno. È un progetto che concretamente garantisce a chi è meno fortunato un diritto fondamentale, che è il diritto alla salute; siamo orgogliosi di poter contribuire a migliorare, seppur in parte, la qualità della vita di queste persone. È questo l’obiettivo della nostra Fondazione: tendere la mano a chi ha più bisogno».

L’intento è quello di garantire il diritto alla salute e l’inserimento sociale a tutti coloro che vivono una situazione di disagio, attraverso una serie di provvedimenti che permettono il  miglioramento della vita.

 

Leggi

“Mani Unite per il Congo” 2018: gli interventi in Africa

“Mani Unite per il Congo” 2018: gli interventi in Africa

12 Febbraio 2018

Altre iniziative

Nell’ambito degli interventi a sostegno del Villaggio dei Bambini Alama Ya Kitumaini di Katana (Congo) previsti dal progetto pluriennale di solidarietà “Mani Unite per il Congo”, nel 2018 sono finalmente terminati i lavori di costruzione e rafforzamento del muro di cinta dell’orfanotrofio.

Si è, inoltre, provveduto all’acquisto di due nuovi pannelli fotovoltaici, di nuovi lettini,un freezere gli arredi della cucina. Parallelamente, è iniziata la costruzione di una stanza per l’infermeria e di uno spazio per l’allevamento di capre e conigli, oltre alla predisposizione di uno spiazzo in cemento per parco giochi.

Leggi

Benedizione e avvio del progetto “Medici col camper”

Benedizione e avvio del progetto “Medici col camper”

04 Febbraio 2018

Medici con il camper

Domenica 4 febbraio, nel sagrato della Chiesa di Sant’Antonio, a Bari, si è svolta la benedizione del Camper allestito come unità di primo soccorso in collaborazione con la fondazione Nikolaos e la Prof. Nicola Damiani Onlus per il progetto “Medici con il Camper”, iniziativa promossa da medici volontari che prestano assistenza socio-sanitaria e primo soccorso ai bisognosi, con particolare attenzione alle periferie dimenticate della regione.

Come dichiarato da Enzo Limosano, responsabile del progetto ‘Medici con il camper’: “l’unità mobile di strada è già operativa da un paio di anni nei ghetti del territorio foggiano, a Borgo Tre Titoli e a Mezzanone, grazie alla collaborazione dell’Associazione In.Con.Tra di Bari che ha messo gratuitamente a disposizione ogni domenica il camper utilizzato durante la settimana per la distribuzione dei pasti ai bisognosi e ai senza fissa dimora”.

Si tratta di  un progetto itinerante che vede questo “centro di ascolto su quattro ruote” raggiungere le zone  in cui è più alta la percentuale di senza fissa dimora, extracomunitari e bisognosi di ogni genere.

I destinatari dell’iniziativa  hanno ricevuto un servizio di assistenza sanitaria e adeguate informazioni su norme igienico-sanitarie.

Dopo una prima visita i medici hanno fornito una diagnosi e un’adeguata terapia farmacologica; in caso di necessità hanno orientato verso le strutture sanitarie territoriali, gli enti di tutela, accoglienza e integrazione.

Alla cerimonia di benedizione hanno preso parte il Prof. Vincenzo Limosano, coordinatore delle attività di solidarietà della Fondazione Nikolaos e i rappresentanti di Medici con l’Africa Cuamm e il Dott. Renato Laforgia.

 

 

Leggi

Premio Puglia a Tavola 2018

Premio Puglia a Tavola 2018

30 Gennaio 2018

Puglia a tavola

Martedì 30 gennaio  giunge alla sesta edizione il Premio Puglia a Tavola, che vede i migliori allievi dell’istituto, guidati dallo chef e docente Antonio De Rosa,  preparare e servire la cena  per i circa 200 ospiti illustri.

La Fondazione Nikolaos e l’Istituto Alberghiero “A. Perotti” di Bari invitano gli oltre 200 ospiti a gustare i piatti autentici della Roma Imperiale, grazie alle ricette tramandate fino ai nostri giorni dal De Re Coquinaria di Marco Gavio Apicio.

Un menù che ha preso spunto dall’epoca di Roma imperiale, grazie alle ricette giunte fino ai nostri giorni tramite il De Re Coquinaria, raccolta in dieci volumi dal gastronomo e letterato Marco Gavio Apicio, considerata la principale fonte sulla cucina del periodo romano. Ricette basate sui prodotti tipici della terra pugliese – regione ampiamente attraversata dalla Via Appia Traiana, una delle principali arterie commerciali del periodo imperiale –e servite grazie al contributo di aziende locali come Pastificio Cardone, Caseificio Laera, Siciliani Spa, Acqua Orsini, Associazione Puglia in Rosé, Coldiretti Puglia, Associazione Panificatori Pugliesi, SO.ME.D, Caggianelli Food Service, Eddycart, Intelletto Fruit, Idro Alimentari S.r.l. Gruppo Marr.

Durante la serata sono stati assegnati numerosi riconoscimenti ai ristoratori e agli imprenditori dell’eno-gastronomia pugliese, che nell’ultimo anno si sono particolarmente distinti per la valorizzazione del territorio: le Chef Dora e Antonella Ricci, del ristorante “Al Fornello da Ricci” di Ceglie Messapica, Chef Gegé Mangano del ristorante “Li Jalantuùmene” di Monte Sant’Angelo e Chef. Donato Micaletto, responsabile dell’Associazione Cuochi di Lecce. Speciali riconoscimenti sono stati inoltre assegnati al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Anna Cammalleri, al Presidente dell’Unione Regionale Cuochi, Michele D’Agostino, alla responsabile dell’associazione culturale e scuola di cucina DireFareGustare, Mara Battista e alla Nutrizionista e docente dell’Istituto Alberghiero “A. Perotti” di Bari, Rosa Lenoci.

A questa serata hanno preso parte anche i rappresentanti della Regione Puglia, Città Metropolitana e Comune di Bari, Camera di Commercio, Università degli Studi di Bari, Corpo Consolare di Puglia e Basilicata, Accademia delle Belle Arti di Bari, Apulia Film Commission e tantissimi altri ospiti chiamati a gustare, per una sera, l’autentico sapore di Puglia.

 

Leggi

Crescere al Sud: la scommessa educativa diventa una rete associativa

Crescere al Sud: la scommessa educativa diventa una rete associativa

17 Gennaio 2018

Altri eventi

Al via una nuova fase per le numerose organizzazioni del Sud Italia che da tempo lavoravano in un’alleanza informale. Maria Pina Casula, responsabile nazionale delle politiche educative della Uisp, è stata nominata portavoce della rete. Il primo obiettivo è far crescere l’alleanza nei territori in cui è meno radicata

Da progetto a realtà associativa del terzo settore, con 60 organizzazioni che hanno partecipato all’assemblea costituente che si è tenuta a Roma il 12 e 13 gennaio. Crescere a Sud ha quindi uno statuto, dei nuovi coordinatori regionali e una portavoce, Maria Pina Casula, responsabile nazionale delle politiche educative della Uisp. Fanno parte del coordinamento nazionale: Diego Tedesco e Mariana Cecere per il movimento giovanile, Francesco di Giovanni e Loredana Maida per la Sicilia, Francesco Mollace e Lucia Ambrosino per la Calabria, Alessandra Anaclerio e Danilo Conte per la Puglia, Silvana Casertano e Andrea Morniroli per la Campania, Maria Giovanna Dessi per la Sardegna e Valeria Piscopiello per la Basilicata.

Il progetto, lanciato a Napoli nel 2011 durante la Prima Conferenza programmatica sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel Mezzogiorno, è stato sostenuto in questi anni da Fondazione Con il Sud e Save the Children. Il suo obiettivo è quello di definire proposte concrete per il cambiamento reale della vita dei minori nel sud Italia, costruendo strategie comuni sul territorio e promuovendo un piano d’azione condiviso, concentrandosi in particolar modo su povertà minorile, comunità educante, contrasto alla “cultura” dell’illegalità. Duranti questi anni le diverse realtà del terzo settore di Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna aderenti alla rete hanno promosso incontri sia a livello locale che nazionale per portare all’attenzione delle istituzioni la necessità di investire in politiche a favore dei minori e degli adolescenti del Mezzogiorno. In diverse occasioni i veri protagonisti delle iniziative sono stati i ragazzi e le ragazze di Crescere al Sud, che hanno evidenziato le difficoltà che vivono nelle loro regioni e avanzato proposte concrete per superarle.

«Crescere al Sud è una realtà complessa, variegata, che esprime la diversità e le specificità di ciascuna regione del sud e delle organizzazioni che la compongono», dice Maria Pina Casula, portavoce della rete. «Si tratta di un’enorme ricchezza che deve essere tutelata e valorizzata. Il primo obiettivo di questa nuova fase sarà quello di lavorare per far crescere l’alleanza anche in territori in cui è meno radicata, dando voce – anzi spazio – ai giovani, vera essenza e sostanza di Crescere al Sud».

FONTE: www.vita.it

Leggi